SERIE B - Dopo le polemiche le romagnole tornano in campo

SERIE B - Dopo le polemiche le romagnole tornano in campo

CESENA – La serie B si appresta a tornare in campo nonostante le infinite tensioni sui diritti tv, che hanno visto anche il vice presidente di Lega, il cesenate Giorgio Lugaresi, tuonare contro questa fase di stallo che sta penalizzando le formazioni cadette. Il Cesena, che in quindici giorni ha cambiato allenatore e proprietario, farà visita alla Triestina con un unico obiettivo: centrare i tre punti. Il Rimini ospita al ‘Neri’ il Vicenza, mentre il Ravenna scende a Lecce.


CESENA-TRIESTINA – Per i bianconeri sarà la prima partita con alla guida il nuovo presidente Igor Campedelli e la prima partita con il nuovo tecnico Giovanni Vavassori a sedere in panchina. Già queste due motivazioni dovrebbero spingere i giocatori a dare il massimo per cominciare a risalire la china. Del resto la classifica parla chiaro: 7 punti in 13 partite, tre punti di distacco dalla penultima ed una salvezza che sembra un lontana come un miraggio.


Vavassori dovrebbe passare al modulo con due punte, ma il tecnico Vavassori dovrà fare a meno della brilltenza e della classe di Emiliano Salvetti, fuori per un mese a causa di uno stiramento al polpaccio destro.


RIMINI-VICENZA – La classifica potrebbe trarre in inganno, ma in realtà per il Rimini non sarà una sfida facile quella che sabato pomeriggio lo vedrà opporsi al Vicenza. I veneti non sono riusciti ad ingranare la marcia e si trovano nella zona bassa della classifica; ma la rosa presenta tanti nomi noti nel mondo del calcio e soprattuto talentuosi.


Dopo la vittoria nel derby, mister Acori dovrà guidare le sue truppe verso tre punti necessari in chiave classifica per poter continuare a sperare nella zona play-off. Tuttavia i romagnoli dovranno fare a meno, oltre a Catacchini, anche di Docente.


LECCE-RAVENNA – Quella di venerdì è una giornata all’insegno del riposo e del viaggio per il Ravenna, che sabato scenderà in campo a Lecce. A tifare per i giallorossi ci sarà anche, almeno con lo spirito, l’arcivescovo di Ravenna, monsignor Giuseppe Verucchi, che nella mattinata di venerdì ha incontrato e benedetto la squadra del presidente Gianni Fabbri.


Venendo alla sfida in Puglia, per i romagnoli i tre punti sono l’unico risultato possibile, vista la difficile situazione di classifica (qartultimo posto con 12 punti); un’impresa difficile, visto che il Lecce ha dichiarate ambizioni di promozione e si trova al quinto posto con 25 punti. Il tecnico Pagliari dovrà fare a meno di tre giocatori: Barillà, Centurioni e Virdis.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -