Serie D, Rimini bello ma sfortunato. Segno X con la Renato Curi Angolana

Serie D, Rimini bello ma sfortunato. Segno X con la Renato Curi Angolana

Serie D, Rimini bello ma sfortunato. Segno X con la Renato Curi Angolana

RIMINI - Il Rimini di Luca D'Angelo non approfitta del passo falso di Santarcangelo e Teramo, non andando oltre l'1-1 con la Renato Curi Angolana. Eppure per i biancorossi le cose si erano messe bene, sbloccando il risultato dopo appena diciotto secondi con Ragatzu, bravo a capitalizzare in rete un'azione costruita dal tandem Olcese-Buonocunto. Al 6' l'arbitro Fanton di Lodi non ha fischiato un calcio di rigore su Ragaztzu, trattenuto da Bagaglini.

 

Al 12' ospiti pericolosi con una botta dalla distanza di Bordoni, ma Pazzini non si è fatto cogliere impreparato. Appena un minuto più tardi Ragatzu ha avuto l'occasione per il 2-0, ma la sua conclusione si è spenta di poco alta sulla traversa. Nel momento migliore per i padroni di casa è arrivato al 41' il pareggio della Renato Curi con Napolano. I padroni di casa hanno provato subito a ribaltare il risultato, ma la conclusione dalla distanza di Ragatzu è terminata sopra la traversa.

 

Ad inizio della ripresa Rimini pericoloso al 6' prima con Palazzi (tiro deviato in angolo da Ortolano) e al 9' con un destro di Ragatzu. Il bomber è andato vicinissimo al 2-1 al 28' su azione di calcio d'angolo, ma la sua conclusione è finita a lato. I padroni di casa hanno cercato fino all'ultimo i tre punti, ma hanno dovuto fare i conti con la sfortuna. Al 47' il colpo di testa di Valeriani ha lambito il palo della porta difesa da Ortolano. Il Rimini resta a -4 dalla vetta con una partita da recuperare.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -