''Service tax'', Bologna vice-regina d'Italia. Rimini all'ottavo posto

''Service tax'', Bologna vice-regina d'Italia. Rimini all'ottavo posto

''Service tax'', Bologna vice-regina d'Italia. Rimini all'ottavo posto

Uno studio del "Sole 24 ore" incorona Bologna a vice-regina della "service tax": portera' nelle casse di Palazzo D'Accursio ben 185,6 milioni di euro. Il quotidiano economico ha elaborato quanto vale il nuovo tributo che terrà  insieme i flussi del fisco immobiliare oggi diretti a Stato e Comuni. Al primo posto in Italia c'e' Mantova con un importo pro capite stimato in 529,1 euro, un gettito complessivo di 25,6 milioni pari al 33,9% delle entrate comunali.

 

Segue Bologna con 495,5 euro pro capite, un gettito di 185,6 milioni pari al 25,7% del bilancio dell'amministrazione. Terza si piazza Firenze con 487,2 euro a cittadino, 178,2 milioni di gettito (19,1% delle entrate di Palazzo Vecchio). Poi Milano (quarta), Pisa (quinta), Roma (sesta) Piu' indietro le altre citta' dell'Emilia-Romagna: la prima dopo il capoluogo regionale e' Rimini, all'ottava piazza con un importo pro capite di 439,7 euro, un gettito di 61,5 milioni pari al 29,4% delle entrate comunali.

 

A Parma ogni cittadino sara' chiamato a versare 407,9 euro portando nelle casse municipali 74,3 milioni (pari al 21,8% delle entrate): la citta' ducale finisce cosi' 12esima in graduatoria. Poi c'e' Piacenza (386,9 euro pro capite, un gettito di 39,4 milioni cioe' un quarto delle entrare comunali), seguita da Modena (385,5 euro a cittadino, 70,1 milioni, il 23,8% delle entrate).

 

Nella classifica, Piacenza e' 14esima e Modena 15esima. Si deve scendere alla 20esima posizione per trovare i 368 euro che saranno versati da ogni cittadino di Ravenna che frutteranno 57,3 milioni (33,7% degli introiti dell'amministrazione). Forlì invece e' 36esima con un importo pro capite di 318,8 euro, un incasso di 37,1 milioni (16,1% delle entrate comunali) e piu' giu' c'e' Ferrara: 305,5 euro attesi da ogni cittadino, per un gettito di 41,1 milioni (20,2% delle voci in entrata nel bilancio comunale).

 

La "service tax" e' composta da diverse voci: l'Ici, tranne quella sulla prima casa, l'Irpef su affitti e seconde case, l'imposta di registro e le ipocatastali sulle compravendite (cioe' gli effetti fiscali delle compravendite). La graduatoria elaborata dal "Sole 24 ore" tiene conto di questi 'capitoli' e dei valori che mostrano nelle diverse città (Dire)

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -