Sesso, il nemico delle donne si chiama dispareunia

Sesso, il nemico delle donne si chiama dispareunia

Sesso, il nemico delle donne si chiama dispareunia

Sesso non significa solo piacere, ma anche dolore. Ben il 15% delle donne in età fertile soffre di dispareunia, un disturbo scatenato non solo da fattori biologici (infezioni recidive da candida o pelviche, endometriosi, iperattività del muscolo che circonda la vagina, stipsi fin dall'infanzia), ma anche psicosessuali (paure, inibizioni educative o disturbi d'ansia). La percentuale sale al 44% per le donne in meno pausa. Un problema assolutamente da non trascurare.

 

Tale, infatti, può minare i rapporti con l'altro sesso e il benestare della coppia stessa. Possono esser fonte di dolore, inoltre, anche preliminari troppo frettolosi, scarpa compatibilità anatomica e conflitti con il panter. Per far luce sulla dispareunia la Fondazione Graziottin e l'Associazione italiana vulvodinia, hanno organizzato Milano il primo corso nazionale di formazione.

 

Maggiori informazioni sulle attività promosse dalla Fondazione sono reperibili nel sito www.fondazionegraziottin.org , dove è attivo anche un sondaggio sul dolore al femminile che per la prima volta in Italia raccoglierà dati certi su questo tema.

 

La sindrome della vescica dolorosa, quella del colon irritabile, ma anche fibromialgia e cefalea, dolori pelvici e addominali, muscolari, sono tutte situazioni che hanno in comune uno stato infiammatorio che va affrontato in modo multidisciplinare.  I periodi più critici sono adolescenza, menopausa e post-parto (dolore durante il rapporto per una neomamma su due a 6-8 settimane dal lieto evento, per una su 4 dopo 6 mesi e per l'8% a un anno).

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -