Sgominata organizzazione di stampo mafioso, un arresto a Forlì

Sgominata organizzazione di stampo mafioso, un arresto a Forlì

Sgominata organizzazione di stampo mafioso, un arresto a Forlì

La maxi operazione per sgominare un'organizzazione di stampo mafioso in Lombardia, riconducibile alla cosca crotonese Farao-Marincola, ha portato a 39 arresti che hanno toccato anche la provincia di Forlì-Cesena, insieme con quelle di Varese, Crotone, Milano, Novara, Lodi, Roma, Caserta, Potenza e Aosta. Impegnati i Carabinieri del comando provinciale di Varese, con il supporto di militari del terzo battaglione Lombardia e del nucleo elicotteri di Orio al Serio.

 

A Forlì i Carabinieri del Reparto Investigativo del Nucleo Investigativo, coadiuvati dai colleghi di San Martino in Strada, hanno arrestato un giovane commesso di 32 anni che lavorava in un negozio del centro in Corso Garibaldi. L'individuo è stato bloccato nella nottata tra mercoledì e giovedì dopo esser stato pedinato nei giorni scorsi. Prima di trasferirsi a Forlì aveva trovato domicilio a Savignano sul Rubicone.

 

Il gruppo criminale di stampo mafioso, riconducibile alla 'ndrangheta, opera nelle province di Varese e Milano, in particolare nelle zone di Lonate Pozzolo, Busto Arsizio, Gallarate, Malpensa e Legnano. Le indagini erano partite nel 2005, portando i Carabinieri di Varese a sgominare un'associazione per delinquere di stampo mafioso chiamata "Locale di Legnano-Lonate Pozzolo", che aveva il controllo di varie attività criminose nelle province di Varese e Milano.

 

Tra le accuse che pendono sui 39 arrestati, un tentato omicidio, numerose estorsioni a locali pubblici, commercianti e imprese di Varese e Legnano, rapine, usura, incendi, traffico di armi e di esplosivi, riciclaggio, finalizzati all'accumulo di capitali destinati ad essere riciclati in Italia e all'estero.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -