Si è spento il poeta Edoardo Sanguineti, il pm apre un'inchiesta

Si è spento il poeta Edoardo Sanguineti, il pm apre un'inchiesta

Si è spento il poeta Edoardo Sanguineti, il pm apre un'inchiesta

GENOVA - Si è spento all'età di 79 anni il poeta e scrittore genovese Edoardo Sanguineti. L'intellettuale è deceduto nell'ospedale Villa Scassi, nel capoluogo ligure. Poeta, scrittore e critico, Sanguineti era stato ricoverato per un aneurisma ed era stato sottoposto ad un intervento chirurgico. L'operazione, inizialmente condotta senza complicazioni, era improvvisamente precipitata, con un blocco cardiaco che aveva determinato la morte del paziente.

 

Il pm Patrizia Petruzziello ha aperto un fascicolo per omicidio colposo a carico di ignoti. Il sostituto procuratore Petruzziello ha fatto sequestrare la cartella clinica dell'intelletuate ed è intenzionata a sottoporre la salma dell'intellettuale genovese ad autopsia. Gli ultimi istanti di vita di Sanguineti sono stati descritti dalla moglie Luciana all'agenzia Ansa. Tutto è accaduto martedì mattina. La signora ha spiegato di averlo accompagnato al pronto soccorso per poi aver atteso due ore.

 

"Prima gli hanno fatto una Tac, hanno visto che c'era un aneurisma aperto ed hanno detto che dovevano operare subito - ha detto -. Per fortuna c'era un professore che l'aveva già operato per un by-pass alla gamba un anno e mezzo fa. Ero tranquilla perché è un ottimo medico, ma purtroppo è capitato quello che è capitato".

 

Quindi ha polemizzato: "La questione è che non bisogna mai andare in ospedale. Dicevo ai medici del pronto soccorso, non schiacciategli la pancia che ha un aneurisma che si vede dall'esterno, niente, quelli dicevano che dovevano visitarlo".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -