Si fa ritoccare le palpebre e perde la vista, condannati due medici

Si fa ritoccare le palpebre e perde la vista, condannati due medici

Si fa ritoccare le palpebre e perde la vista, condannati due medici

Un anno di reclusione e un risarcimento intorno ai 400mila euro. E' questa la pena che il Tribunale di Milano ha inflitto a due medici che, nel marzo del 2004, hanno causato gravissimi danni alla vista ad una donna, a seguito di un banalissimo intervento chirurgico alle palpebre.

 

La donna, che ora ha 66 anni, si era rivolta alla clinica Madonnina di Milano per modificare leggermente le palpebre con un intervento di chirurgia estetica. L'operazione sembrava essersi conclusa alla perfezione e senza complicazioni, ma pochi giorni dopo la donna ha iniziato ad avvertire i chiari sintomi di una fascite necrotizzante, che ha causato la completa cecità all'allora 61enne.

 

I due sanitari, Camillo Pignata e Chiara Ceriani, sono stati quindi giudicati colpevoli dal giudice della nona sezione penale Maria Rosa Busacca e condannati ad un anno di carcere con l'imputazione di lesioni colpose gravissime. Innocenti sono stati invece dichiarati il direttore sanitario dell'ospedale e un oculista.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In separata sede, inoltre, i due medici dovranno risarcire la donna con 300mila euro e i familiari (marito e due figli) con cifre che vanno dai 20mila ai 70mila euro. I due condannati ricorreranno in appello.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -