Si presenta sotto casa Berlusconi con coltelli in tasca, fermato un 55enne jugoslavo

Si presenta sotto casa Berlusconi con coltelli in tasca, fermato un 55enne jugoslavo

ROMA - Si è presentato sotto la residenza romana del premier Silvio Berlusconi perché voleva leggergli una poesia. Avvicinato dai Carabinieri, aveva in tasca alcuni coltelli e bulloni. Nei guai è finito un 55enne originario della ex Jugoslavia con alcuni precedenti penali e senza fissa dimora, sottoposto a fermo di polizia giudiziaria per ricettazione di un'auto rubata che usava come dimora e denunciato per il possesso dei coltelli. Ora si trova a Regina Coeli a disposizione della magistratura.

 

L'episodio si è consumato mercoledì sera.  L'individuo si trovava dietro un gruppo di giornalisti, davanti all'ingresso di palazzo Grazioli, dove era in corso una riunione politica. Il fatto che indossasse un paio di occhiali da sole al buio ha insospettito i Carabinieri che lo hanno avvicinato e perquisito. Dopo averlo ‘pescato' con bulloni e coltelli, i militari sono risaliti all'auto  che l'uomo utilizzava come una sorta di dimora. La vettura è risultata rubata: per questo è stato fermato per ricettazione.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -