Si tuffa dalla cascata e sbatte le testa: un giovane muore nella val Montone

Si tuffa dalla cascata e sbatte le testa: un giovane muore nella val Montone

Si tuffa dalla cascata e sbatte le testa: un giovane muore nella val Montone

PORTICO - La gita al fiume finisce in tragedia per un gruppo di amici. Un giovane ucraino di 28 anni è morto sul colpo dopo un tuffo molto alto nella zona della Brusia, uno dei punti più frequentati dai bagnanti del fiume Montone, all'altezza di Bocconi, frazione di Portico. Secondo le prime ricostruzioni, il giovane si è tuffato da uno dei punti più alti, di testa. Dopo essersi immerso nell'acqua, dopo un volo di diversi metri, avrebbe sbattuto col capo su una roccia del fondale.

 

Sono stati attimi di terrore per gli amici e tutti i bagnanti. L'incidente si è verificato sulle 17. Qualcuno ha provato a tirarlo su, ma senza successo. Inizialmente il suo corpo esanime è riaffiorato per poco, ma dopo è sprofondato sul fondale della pozza d'acqua che si trova ai piedi della cascata della Brusia. L'ucraino è così morto sul colpo. Il giovane era residente a Cesena. Sul posto si sono portati i sommozzatori dei pompieri di Bologna e i vigili del fuoco di Rocca San Casciano, che non hanno potuto far altro che recuperare il cadavere.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -