Sicurezza: Bortolazzi (Pdci), "scettica sulla ronde"

Sicurezza: Bortolazzi (Pdci), "scettica sulla ronde"

BOLOGNA - "Nell'ambito di un dibattito come quello sulla sicurezza, sempre a rischio di strumentalizzazioni e fughe in avanti, quelle della Cgil mi sembrano parole equilibrate e di buon senso, anche se personalmente sono e rimango molto scettica sull'ipotesi di ronde, siano esse di cittadini o peggio ancora promosse da organizzazioni politiche o private: i rischi di una militarizzazione eccessiva del territorio e che qualcuno pensi di poter giocare a fare il ‘Rambo' della situazione sono sempre dietro l'angolo".

 

E' quanto dichiara Donatella Bortolazzi (PdcI).

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ecco perché è assolutamente necessario che, se gruppi di cittadini si organizzeranno, questi siano rigorosamente inquadrati dalle strutture comunali e di quartiere e ricevano un'adeguata formazione che ne ribadisca il ruolo preventivo e non operativo, per il quale esistono già le forze dell'ordine. Ed ecco perché bisogna potenziare ed estendere a tutte le zone della nostra città esperienze come quelle degli sportelli sicurezza e del vigile di quartiere, in modo che l'opera di prevenzione e controllo del territorio venga lasciata esclusivamente a chi di dovere. È bene sapere però che qualsiasi opera di repressione o controllo non produrrà alcun risultato senza la ricostruzione di un tessuto sociale solidale e di un senso civico diffuso, migliori antidoti a qualunque percezione di insicurezza".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -