Sicurezza: campi nomadi, Parma (Lega): "La Commissione Europea dà ragione a Maroni"

Sicurezza: campi nomadi, Parma (Lega): "La Commissione Europea dà ragione a Maroni"

BOLOGNA - "Il giudizio espresso oggi dalla Commissione Europea, che ha negato la natura discriminatoria delle misure varate dal Ministro degli Interni, Roberto Maroni, per far fronte all'emergenza dei campi nomadi, dimostra" - afferma Maurizio Parma, Capogruppo Regionale della Lega Nord - "come le polemiche sollevate dal centro-sinistra nei mesi scorsi fossero del tutto strumentali e sterili".

 

"L'attenta analisi del rapporto sul censimento dei campi nomadi inviata da Roma a Bruxelles ha dato modo di evidenziare" - sottolinea Parma - "come l'unico scopo dei provvedimenti del Governo sia quello di identificare adulti e bambini, senza alcuna volontà di schedare su base etnica e/o religiosa".

 

"La polemica politica e la disinformazione alimentate dal centro-sinistra, che non avendo contenuti validi si limita a creare falsi ed inutili allarmismi, si sono dimostrate un'enorme bolla di sapone. E' con estrema soddisfazione che registriamo l'ennesimo autogol di Veltroni e compagni, una squadra in continuo fuorigioco e che regala al Paese uno spettacolo noioso e squallido".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Gli elettori - conclude l'esponente leghista - sanno, e l'hanno chiaramente espresso con il voto alle ultime elezioni politiche, chi merita fiducia e chi è in grado di governare responsabilmente!"

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -