SICUREZZA -Concorso “Pilota per un Giorno”, la finale ad inizio Novembre

SICUREZZA -Concorso “Pilota per un Giorno”, la finale ad inizio Novembre

FORLI' - Procede spedito il progetto “Pilota per un Giorno”, concorso indetto dall’Errani Team nell’ambito di un progetto che abbinato all’Erre 20 lavora in parallelo alla sicurezza stradale e all’avvicinamento dei giovani al mondo dell’automobilismo agonistico e non, secondo i canoni della sicurezza; i giovani in macchina possono diventare un pericoloso boomerang per sé stessi e per gli altri, nel momento in cui sentano l’esigenza di scaricare la naturale aggressività e il desiderio della sfida; portata nel giusto contesto, e con la dovuta preparazione, l’esuberanza giovanile può trasformarsi in giusta carica agonistica permettendo loro di divertirsi in sicurezza, gratificati anche dalle giuste soddisfazioni.


E’ in fondo l’obiettivo finale del progetto Erre 20 Drifting, nato al Motorshow 2006; oltre 2000 le iscrizioni giunte all’Errani Team, in gran parte direttamente allo stand della squadra corse romagnola per i 10 giorni di esposizione all’edizione passata della prestigiosa rassegna bolognese, poi nel corso dei primi mesi dell’anno, ancora tante adesioni, tramite internet, e nel corso delle manifestazioni agonistiche ed espositive nelle quali era possibile perfezionare l’iscrizione; “Pilota per un Giorno” era ovviamente riservata ai “neofiti” della specialità, persone di età diverse che non avessero mai avuto occasione di indossare casco e tuta, e che sentissero però dentro di se la voglia di provare, di confrontarsi, di avvicinarsi al mondo delle corse.


Nel mese di aprile, nel corso di un “Errani Team Day” programmato presso il Kartodromo Happy Valley di Pinarella, il primo passo importante verso la fase finale, con l’estrazione nella ricca urna dei primi 40 nominativi, e qui solo la fortuna è stata determinante; poi la ricerca dei candidati che ha portato alla selezione dei sei prescelti, per i quali il primo Giugno presso il Kartodromo Planet Kart di Conselice si è aperta la strada verso la grande sfida, che porterà solo uno di questi a incrociare in una gara vera alcuni vip dello sport e dello spettacolo in una competizione drifting con la Erre 20.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il primo Giugno resterà sicuramente impresso nella memoria di sei aspiranti “Piloti per un Giorno”, sottoposti ad una dura selezione, psicologico attitudinale e tecnica, guidata da uno staff severo ed attento, coordinato dallo stesso Riccardo Errani, pilota manager, creatore del progetto. Interviste, test, compito scritto, tutto come ad un vero esame universitario; emozionati e contenuti i sei fortunati si sono impegnati al massimo con l’adrenalina a mille nel momento in cui Errani ha fornito tute e caschi per salire finalmente in macchina, Erre 20 Drifting e Mitsubishi Super N le vetture utilizzate, condotte prima con la consueta maestria di Errani, poi ad uno ad uno, passate nella timorosa gestione dei giovani allievi, sottoposti poi ad un fuoco di fila di domande da parte degli esaminatori appena scesi dalla vettura. Al termine della giornata di gloria, il verdetto: saranno Vincenzo Cuomo di Napoli, ed Andrea Bartoli, di Pistoia, i due potenziali piloti che proseguono il cammino, che porterà uno di loro a diventare il “Pilota per un Giorno” 2007.


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -