Sicurezza dell'acquedotto, intesa tra Romagna Acque e Corpo Forestale

Sicurezza dell'acquedotto, intesa tra Romagna Acque e Corpo Forestale

FORLI’ – E’ stato siglato martedì mattina in Prefettura a Forlì un protocollo d’intesa fra il Corpo Forestale dello Stato e Romagna Acque per dar vita a nuove e più stringenti procedure per la sicurezza per l’Acquedotto della Romagna. La firma, che è avvenuta alla presenza del Prefetto Salvatore Montanaro, ha quindi impegnato il Comandante Provinciale del Corpo Forestale dello Stato Giovanni Naccarato e il Presidente della Società Romagna Acque Ariana Bocchini in un dettagliato programma per la sorveglianza dell’intero sistema di distribuzione idrica.

Il Protocollo infatti – cogliendo la rilevanza del “bene acqua” quale risorsa insostituibile del nostro territorio – non è rivolto esclusivamente all’invaso, bensì riguarda il controllo del territorio in collina e pianura dove esistono le infrastrutture di Romagna Acque relative alla captazione, il dtive alla ZA agli accumuli ed alla distribuzione primaria dell’acqua agli acquedotti cittadini.


Il servizio di vigilanza così introdotto rappresenta un significativo potenziamento dell’attività già svolta dal Corpo Forestale in modo autonomo per il controllo del territorio ai fini istituzionali e che Romagna Acque ha inteso incrementare per una efficace vigilanza agli impianti gestiti dalla Società.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Prefettura di Forlì-Cesena, in una nota, loda “gli impegni assunti dal Gestore, ritenendo che la rilevanza e la specificità degli impianti oggetto del Protocollo sia tale da rendere indispensabile il raggiungimento di più sinergiche collaborazioni tra Istituzioni e Società incaricata di un servizio pubblico: ciò solo infatti può garantire un efficace innalzamento dei generali livelli di sicurezza, rappresentando nello specifico anche una utile misura preventiva e di contrasto ad atti terroristici”.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -