Sicurezza in spiaggia, a Rimini 'sbarca' la Protezione civile

Sicurezza in spiaggia, a Rimini 'sbarca' la Protezione civile

Sicurezza in spiaggia, a Rimini 'sbarca' la Protezione civile

RIMINI - La Protezione civile sbarca sulla riviera riminese. Sarà un piccolo esercito di 54 volontari che da questo week-end saranno in spiaggia per informare bagnini e soprattutto turisti su quanto si può e non si può fare, ma non solo. Oltre a distribuire una brochure densa di informazioni per i bagnanti, i volontari della Protezione civile saranno anche un occhio vigile su quanto avviene in spiaggia, capace di segnalare abusi, irregolarità e reati alle forze dell'ordine.

 

Tra le avvertenze contenute nel depliant informativo che verrà distribuito ai bagnanti nei prossimi week-end, ci sono anche quelle che informano come acquistare merce da un venditore abusivo puo' costare fino a 10 mila euro e una denuncia penale; oppure viene ricordato che massaggi, tatuaggi e piercing sono vietati in spiaggia, anche perche' alcune di queste attivita' possono essere pericolose.

 

Tutti possono diventare volontari. Dopo un corso di preparazione sui rudimenti dei primi soccorsi, le norme anti incendio e cosa possono e non possono fare, i volontari verranno ufficialmente "arruolati" e pattuglieranno il territorio a gruppi di due, con le brochure dentro uno zainetto, una radiolina collegata con la centrale della polizia municipale e vestiti con divise fosforescenti. A disposizione anche un gommone in mare, in caso di necessità particolari.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -