Sicurezza, si stringe la cinghia: ecco il 'sorpassometro'

Sicurezza, si stringe la cinghia: ecco il 'sorpassometro'

RIMINI – Più sicurezza e più multe per gli automobilisti: arrivano il ‘sorpassometro’ ed il ‘tutor’. Il primo dispositivo, che il Ministero ha deciso di sperimentare su 20 province pilota, consiste nell’attivazione della telecamera, posizionata nel punto più critico dell’Adriatica, a Torre Pedrera, dove la carreggiata si restringe, passando da 4 a 2 corsie, in direzione Rimini. Le immagini, che non hanno la funzione di rilevare la velocità, verranno registrate da lunedì.


Un agente della Polstrada gestirà le sanzioni, che vanno da 281 a 1.123 euro, con sospensione della patente da 2 a 6 mesi. La stima preventiva delle multe va dalle 30 alle 50 al giorno. Questo solo per i sorpassi, non mancheranno gli autovelox.


Entro fine mese arriverà, questa volta sulla A14, tratto Bologna-Cattolica, il ‘tutor’, installato sui pannelli luminosi, che registra velocità ed ora di passaggio delle auto. I pannelli, distanti circa 25 km l’uno dall’altro, permettono così il calcolo della velocità media di percorrenza.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -