Sicurezza stradale, Cesena si aggiudica la Stella d�oro

Sicurezza stradale, Cesena si aggiudica la Stella d’oro

Sicurezza stradale, Cesena si aggiudica la Stella d�oro

CESENA - Il Comune di Cesena ha ricevuto la Stella d'oro con encomio, massimo riconoscimento nell'ambito del premio Targa Blu per la sicurezza stradale. Il Comune malatestiano, infatti, si è classificato primo assoluto, con un punteggio di oltre 200 punti, sui 42 Comuni premiati, a loro volta selezionati in una rosa di oltre 200 partecipanti. Il brillantissimo risultato è stato ufficializzato mercoledì nel corso della cerimonia di premiazione svoltasi alla Camera dei Deputati.

 

A ritirare il premio l'assessore alla Mobilità Maura Miserocchi e il responsabile del settore Mobilità Gastone Baronio. Presente anche l'onorevole cesenate Sandro Brandolini.

 

Promosso dal Centro Studi Indipendente sulla Sicurezza Stradale con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri e del Parlamento Mondiale per la Sicurezza e la Pace, il premio Targa Blu - in analogia con la Bandiera Blu, che premia la qualità delle spiagge - rappresenta una certificazione di qualità per gli enti che hanno assicurato standard ottimali sulle strade di propria competenza, specialmente per quanto riguarda l'incidentalità.

Tre le fasce di merito previste: la Targa Blu, la Stella d'Argento e la Stella d'Oro, riconosciuta agli enti locali che hanno fatto registrare le prestazioni più elevate. In questa edizione sono state assegnate 26 Targhe Blu, 5 Stelle d'Argento e 11 Stelle d'Oro, e fra queste Cesena ha conquistato il punteggio più alto.

 

"L'esame che ha portato all'attribuzione dei premi - sottolineano il Sindaco Paolo Lucchi e l'Assessore alla Mobilità Maura Miserocchi - è stato molto approfondito: la commissione giudicatrice non si è limitata a prendere visione della documentazione presentata, ma ha effettuato anche sopralluoghi per verificare direttamente le condizioni di sicurezza. Cesena si è imposta ai massimi livelli soprattutto per la quantità e la qualità degli interventi effettuati negli ultimi anni sulla rete stradale cittadina per migliorare i punti critici e ridurne la pericolosità: rientrano in questo ambito le oltre 70 rotonde che nel corso del tempo hanno sostituito gli incroci più pericolosi, i circa 100 km di piste ciclabili che corrono sull'intero territorio comunale, i passaggi pedonali protetti, i dissuasori di velocità, le barriere di protezione collocati in numerose strade del nostro territorio, e ancora, la scelta di regolamentare tutte le strade esistenti e di riordinare la circolazione in modo semplice e chiaro, in nome di una maggior tutela degli utenti deboli, vale a dire pedoni, ciclisti, anziani, bambini...  La molteplice gamma di interventi compiuti ha avuto riflessi positivi sulla mobilità cesenate, facendo diminuire di circa il 40% gli incidenti sulle nostre strade e, in molti casi, riducendone la gravità.  Un risultato importantissimo, che ci sprona a continuare in questa direzione, con l'obiettivo di intervenire allo stesso modo sulle strade in cui ancora non è stato raggiunto lo stesso livello di funzionalità e sicurezza. Non a caso, nel Piano di Mandato della Mobilità che abbiamo presentato nelle settimane scorse, la priorità maggiore è proprio quella di rafforzare la tutela degli utenti deboli della strada".

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -