Sigarette elettroniche, altolà dell'Oms

Sigarette elettroniche, altolà dell'Oms

Smettere di fumare non è per niente facile. E allora alcune aziende avevano inventato le "sigarette elettroniche", promettendo agli amanti delle ‘bionde' di far perdere loro il vizio del fumo. Ma l'idea è stata bocciata dall'Organizzazione Mondiale della Sanità, che ha bocciato le aziende produttrici per aver utilizzato il logo dell'istituzione nella pubblicità.

 

L'OMS ha infatti chiarito che il test del prodotto non è stato completato, e che quindi le aziende non possono utilizzare il logo.

 

L'oms ci tiene a precisare che "non è una comprovata terapia di sostituzione alla nicotina e che per questo non è confermata scientificamente la sicurezza e l'efficacia del prodotto. Lo strumento contiene nicotina e molti altri elementi che non abbiamo identificato e che entrano direttamente nei polmoni", ha poi dichiarato Douglas Bettcher, direttore dell'area tabacco dell'Oms".

 

La sigaretta elettronica è nata nel 2004 in Cina, ed è attualmente venduta oltre che nel paese ‘natale' anche in Canada, Brasile, Libano, Olanda, Svezia, Usa, Turchia e Israele.

 

Come funziona

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La ‘bionda' elettronica è un lungo e sottile cilindro di acciaio, che come forma e dimensioni ricorda effettivamente una sigaretta, fornito di una batteria ricaricabile e di un particolare sistema elettronico che permette di conservare la nicotina liquida in diverse concentrazioni. E' così che il fumatore aspira la nicotina proprio nello stesso modo di una sigaretta normale, ma senza produrre fumo.

Commenti (2)

  • Avatar anonimo di Marco
    Marco

    Non so se funzionino, ma so per certo che qui si riporta solo l'opinione di un signore dell'Oms e non si citano modelli di sigarette o società... comunque ben a sapersi

  • Avatar anonimo di Sigaretta Life
    Sigaretta Life

    In riferimento alle dichiarazioni del portavoce Douglas Bettcher Direttore della Tobacco free iniziative dell' Oms , uscite nei giorni scorsi dalle agenzie di rete internet ,sulla sicurezza della Sigaretta Elettronica , la società Metropol Trading Italia distributore della Sigaretta Elettronica Life, ribadisce che la sigaretta elettronica con brevetto n 200820037366.6 non è nociva! Per questo motivo è fondamentale chiarire alcuni punti: innanzitutto che le parti elettroniche del prodotto LIFE sono corredate da certificati di conformità CE mentre le ricariche Life contengono aromi (cioè sostanze normalmente utilizzate nell'industria alimentare), e se richiesto dai consumatori anche un basso contenuto di nicotina. Per certificare la qualità del prodotto lo abbiamo sottoposto, come previsto dalla legge, ad analisi doganali nonché ad analisi svolte da autorevoli laboratori Italiani. Relativamente alla nicotina, dalle stesse analisi è certificato che la Life ne contiene un valore inferiore a 0,9 mg/filtro, valori ad di sotto di quelli normalmente assunti mediante il consumo di una normale sigaretta. Tutti conoscono ormai i danni del fumo che vantano ben 4000 sostanze altamente tossiche, come il catrame, il monossido di carbonio ecc. ecc. sarebbe davvero pretestuoso pensare che una semplice ricarica di aromi alimentari e una minima dose di nicotina possa essere pericolosa per un fumatore abituato ad inalare sostanze ben più tossiche e cancerogene come da anni ribadisce l'Organizzazione Mondiale della Sanità. Inoltre è importante precisare che la sigaretta elettronica Life è pienamente funzionale allo scopo/utilità per cui è stata brevettata, cioè l'essere dispositivo finalizzato per uso non medico e di conseguenza privo di finalità terapeutica. Mai la nostra società ha millantato o reclamizzato il contrario. Pertanto prendiamo le distanze da chi cerca di screditare il nostro prodotto; ci riserviamo, appena avremo notizie più certe sull’autore dell’articolo di agire contro di lui (o il suo committente) in sede legale per il reato di diffamazione, consapevoli che la commercializzazione di un prodotto così innovativo e con queste caratteristiche qualitative possa dare fastidio e creare motivo di preoccupazione alla concorrenza. Infine mettiamo a disposizione di chiunque vorrà approfondire la conoscenza delle caratteristiche della sigaretta elettronica Life, tutta la certificazione in nostro possesso. www.sgaretta.biz

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -