Sindaci 'pendolari' in stazione a Faenza contro i disagi

Sindaci 'pendolari' in stazione a Faenza contro i disagi

Sindaci 'pendolari' in stazione a Faenza contro i disagi

Anche gli Amministratori dei Comuni di Cesena, Faenza, Forlì e Rimini parteciperanno mercoledì 20 ottobre 2010 alla manifestazione organizzata dal "Comitato pendolari della Romagna - Rombo" alla stazione di Faenza in concomitanza con l'arrivo del treno regionale 11524 che partirà da Rimini alle ore 7.01 e arriverà a Faenza alle ore 7.42. I primi cittadini hanno comunicato a Trenitalia i disagi quotidiani ai quali sono sottoposti i cittadini.

 

A rappresentare gli enti romagnoli saranno il Sindaco di Faenza Giovanni Malpezzi, l'Assessore alle Politiche educative e Università del Comune di Rimini Samuele Zerbini il Vicesindaco di Cesena Carlo Battistini e il Sindaco di Forlì Roberto Balzani (che salirà sul treno alla stazione di Forlì alle ore 7.33) che si uniranno ai pendolari per sostenere le loro ragioni e dare maggior forza alla mobilitazione di protesta contro la situazione del servizio ferroviario.

 

A tale riguardo, infatti, i Sindaci delle quattro città avevano scritto ai dirigenti di Trenitalia, Vincenzo Soprano e Mauro Moretti di Ferrovie dello Stato S.p.A, evidenziando i disagi e i disservizi subiti quotidianamente dai cittadini chiedendo una rapida soluzione. Il malfunzionamento delle carrozze, la soppressione dell'Eurostarcity del primo mattino (direzione Bologna), l'inadeguato numero di carrozze per i treni regionali e la soppressione di alcune fermate intermedie sono i punti salienti che cittadini e amministratori chiedono che Trenitalia e Ferrovie dello Stato risolvano. Con la loro partecipazione, gli amministratori si uniscono alla protesta armati di fischietto e chiedono nuovamente un incontro chiarificatore ai vertici delle società che gestiscono il trasporto su rotaia, dato che nessuna risposta è giunta alla prima richiesta inviata il 12 luglio 2010.

Commenti (3)

  • Avatar anonimo di passatore
    passatore

    Farebbero prima andare in Regione ad incontrare il loro amico Errani per risolvere il problema, queste pagliacciate non aiutano nessuno.... sono 30 anni che prendo il treno...sono 30 anni che ci sono questi problemi... e sono 30 anni che governano loro... non può essere un caso!

  • Avatar anonimo di Thomas
    Thomas

    Gentile Signor G (magari prosegua firmando i suoi commenti, sarebbe carino) tre osservazioni 1) chieda conto al governo nazionale di quanto segue. Per effetto della manovra finanziaria di Tremonti, nel biennio 2011-2012, l'intero sistema regionale (Regione, Province, Comuni) subirà una decurtazione di fondi di oltre un miliardo di euro. Quelli del Governo Berlusconi sono tagli strutturali, lineari ed indiscriminati, in attesa di un federalismo, per ora, fatto solo di chiacchiere. Il bilancio della Regione ER, solo nel 2011, dovrà fare i conti con 341 milioni di euro in meno. Tra i settori maggiormente interessati dai tagli ci sono la viabilità e il trasporto pubblico locale (meno 80 milioni per i servizi ferroviari e meno 18,4 milioni per la sostituzione del parco autobus). Tra treni e autobus è a rischio, in media, una corsa su sei. 2) legga bene l'articolo e così vede cosa ha fatto il Sindaco di Forlì insieme agli altri Sindaci 3) i treni per Faenza/Bologna da Forlì sono due: uno alle 7.22 e l'altro alle 7.33. Li conosco bene perchè li prendo tutti i giorni, essendo io stesso un pendolare (e da oltre 10 anni). Thomas Casadei consigliere regionale

  • Avatar anonimo di signorG
    signorG

    il sindaco balzani fece sta pagliacciata anche lo scorso anno, peraltro sbagliando treno (prese quello delle 7.22 in ritardo, come oggi). mi spieghi cos'ha fatto di concreto dopo aver testato con mano ciò che accade tutti i giorni da anni e anni, se anche quest'anno la situazione è la stessa!

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -