Sisma in Abruzzo, il 54% degli edifici è agibile

Sisma in Abruzzo, il 54% degli edifici è agibile

Sisma in Abruzzo, il 54% degli edifici è agibile

L'AQUILA - Su 2.181 sopralluoghi eseguiti, sono 1.177 gli edifici risultati agibili, pari al 54% del totale. E' il dato reso noto mercoledì pomeriggio dal dipartimento della Protezione Civile che coordina le rilevazioni sugli immobili nelle aree colpite dal sisma. "L'Aquila non è una città di cartone, il sistema antisismico ha retto, altrimenti i morti sarebbero stati molti di più, 2.000-2.500", ha dichiarato il sindaco del capoluogo abruzzese, Massimo Cialente.

 

E nell'Aquilano lentamente si sta tornando alla normalità. Giovedì è prevista a Poggio Picenze l'apertura della prima scuola da campo del territorio. Ed il ministro della pubblica istruzione, Mariastella Gelmini, mercoledì a L'Aquila, ha assicurato che nessuno studente delle zone terremotate dell'Abruzzo perderà l'anno scolastico.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Senza voler nascondere le difficoltà, che pur ci sono, per far concludere l'anno scolastico - ha spiegato il ministro - concentreremo tutti i nostri sforzi dando la massima priorità per garantire che si possano sostenere regolarmente gli esami di Stato e di terza media, affinchè nessuno studente si trovi a dover perdere l'anno". Gelmini ha anche dichiarato che da lunedì prossimo apriranno le scuole nelle zone non direttamente colpite dal terremoto.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -