Società pubbliche, un pozzo senza fondo... di debiti

Società pubbliche, un pozzo senza fondo... di debiti

FORLI’ – Dai 152mila euro della Fiera di Forlì ai 2 milioni e 400mila euro di Seaf, la società che gestisce l’aeroporto “Ridolfi”: a leggere i bilanci delle società partecipate da enti pubblici nel comprensorio forlivese divulgati dall’esponente di Forza Italia, Stefano Gagliardi, c’è poco da stare sereni. Anche perché in quanto pubbliche, a pagare i debiti alle fine sono proprio i cittadini. Spicca il deficit di E-bus, che presenta un ‘rosso’ di 1,9 milioni di euro.


A dire il vero la società amministrata da Ubaldo Marra nel 2007 dovrebbe migliorare i propri conti, visto che al 30 settembre il bilancio era negativo per 716.601 euro e a fine anno, secondo le stime citate da Gagliardi, dovrebbe accumulare perdite per altri 397mila euro.


Gagliardi sottolinea poi anche il passivi, relativo al 2006, di Sapro (la società pubblico-privata che si occupa dello sviluppo di nuovi insediamenti produttivi) che nell’ultimo esercizio aveva conti in rosso per 748.233 euro.


Più o meno lo stesso bilancio negativo di Serinar, società pubblica che gestisce gli insediamenti universitari nella provincia di Forlì-Cesena, che ha chiuso con un -714mila euro. Da non dimenticare, poi, il bilancio negativo di “Promozione e turismo”, il braccio operativo e promozionale dell’aeroporto di Forlì, che ha perso nel 2006 qualcosa come 245.508 euro.


Stefano Gagliardi, nel rendere noti questi dati, si chiede “per quanto tempo ancora riusciranno gli Enti locali a scaricare sui cittadini le enormi perdite che le società partecipate continuano a produrre?”.


Ma il problema vero è come riuscire a ripianare questi bilanci, soprattutto in virtù del fatto che quasi tutte queste società svolgono ruoli, almeno sulla carta, in settori fondamentali per lo sviluppo del territorio. “Le Amministrazioni locali – prosegue Gagliardi - al di là di proporre piani industriali di rilancio pressochè mai rispettati, hanno una reale prospettiva e una corretta e fattibile programmazione?”.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -