Sogliano, impianto di compostaggio. Gagliardi (PdL): "Vergognoso il Comune di Borghi"

Sogliano, impianto di compostaggio. Gagliardi (PdL): "Vergognoso il Comune di Borghi"

Sogliano, impianto di compostaggio. Gagliardi (PdL): "Vergognoso il Comune di Borghi"

SOGLIANO - Un cattivo esempio di gestione politica dei problemi sociali. Stefano Gagliardi, capogruppo del PdL in Provincia torna sulla protesta dei cinquanta abitanti della valle dell'Uso che hanno inscenato in Consiglio provinciale, giovedì, il loro dissenso contro il via libera della centrale di compostaggio nell'area di Ginestreto, Così Gagliardi "Quanto sta accadendo nella Valle Uso è l'esempio di quello che non si dovrebbe fare per risolvere i problemi, al di là di facili demagogie e slogan".

 

E ancora: "Avendo votato con convinzione contro il fantomatico Piano Rifiuti nel 2007 ed essendo tutti gli attori di sinistra (Comuni e Provincia) mi metto nella condizione privilegiata di osservatore.  Questa vicenda presenta molti "colpevoli" per la situazione che si è venuta a creare"

 

Li elenca Gagliardi, ripercorrendo l'iter della vicenda: "Le provincie di Forlì e Rimini: per i ritardi nella variante stradale promessa nel lontano 1997 (una dei motivi della protesta, ndr), Il comune di Sogliano: non ha mai coinvolto i comuni limitrofi con adeguate compensazioni per i disagi creati ed oggi ne raccoglie i risultati".

 

Ma un colpo Gagliardi lo tiene per "Il comune di Borghi: qui si apre un capitolo a parte. Insistere ancora nel dire che nel piano rifiuti adottato non era indicato il sito, quando le cartografia indicava già in quel documento in maniera chiara l'area d'intervento, dove tra l'altro è già attivo il preselezionatore della discarica, non mi sembra una tattica vincente".

 

E ancora sul comune di Borghi: "Rispetto al piano approvato l'unica differenza consiste in un puntino che individua puntualmente l'impianto ma sempre dentro l'area indicata. Perché i problemi della viabilità, ecc ecc non sono stati sollevati allora, considerato che tutti gli Enti son stati invitati in via ufficiale agli incontri relativi al Piano? Quante osservazioni ha fatto al Piano Rifiuti? Neppure una. Perché non si è rivolto allora al TAR? Se è vero che di tutto il traffico di Stradone solo il 20% è dovuto alla discarica perché non si soleva anche il problema delle cave che generano gran parte del traffico? Forse perché producono un introito al Comune?"

 

E ancora: "In tanti anni non mi era mai capitato di vedere un comune, un'istituzione che, resasi conto delle proprie mancanze, invece di porre il problema politico assumendosi anche le proprie responsabilità e giocando a viso aperto e ponendo sul tavolo della discussione le proprie motivazioni, e le persone ieri presenti sono testimonianza del disagio, si mette a capeggiare con propri uomini i comitati di protesta contro altre istituzioni, in questo caso la provincia, determinando la morte della politica con la P maiuscola e delegando tutto ai tribunali. Detto questo, massimo rispetto per coloro che sono partiti in buona fede per quella che ritengono una giusta battaglia, ovvero per chi aderisce in buona fede al comitato. Purtroppo a loro è stata presentata solo una faccia della medaglia".

 

Ed infine: "Il ricorso al TAR già preannunciato dal comune di Borghi sarà uno spreco di risorse pubbliche che si poteva risparmiare se l'amministrazione di Borghi avesse partecipato con maggiore attenzione e presenza al processo di programmazione del Piano Rifiuti, senza sottovalutare la questione. Il comune, la provincia sono la casa di tutti ed attaccarle a prescindere solo per farsi belli sulla stampa non fa e non farà bene a nessuno".

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -