Sogliano: tentò di investire la vicina di casa, condannato a 7 anni e 6 mesi

Sogliano: tentò di investire la vicina di casa, condannato a 7 anni e 6 mesi

Sogliano: tentò di investire la vicina di casa, condannato a 7 anni e 6 mesi

SOGLIANO - Aveva tentato di investire la vicina di casa. Fabio Tonelli, 35 anni di Riccione, è stato condannato a sette anni e sei mesi di reclusione con l'accusa di tentato omicidio. L'imputato, difeso dall'avvocato Fabiomassimo Del Bianco, è giudicato anche per furto, danneggiamento e minaccia aggravata per una serie di danni causati all'abitazione del vicino: per ripristinare le mura esterne, le finestre e varie suppellettili occorreranno circa 30mila euro.

 

Tonelli, attualmente rinchiuso nell'ospedale psichiatrico di Castiglione dello Stiviere, dovrà rispondere anche dell'accusa di stalking per aver continuamente perseguitato il vicino di casa (proprietari di un casolare a Bagnolo di Sogliano) con una lunga serie di telefonate minatorie (anche 200 al giorno). Il 35enne, a quanto pare affetto da un disturbo della personalità di tipo paranoide narcisistico, è stato arrestato lo scorso marzo per una serie di minacce di morti e atti persecutori nei confronti dei vicini di casa riccionesi.

 

Un giorno ha provato ad investire la vicina mentre si trovava al volante della sua vettura. A quel punto è scattata l'indagine per tentato omicidio. Ma in quel fine settimana terribile per i riccionesi, Tonelli si presentò al casolare dei vicini armato di accetta con la quale danneggiò i muri. La parte lesa è difesa dall'avvocato Stefano Caorli.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -