Solarolo punta a diventare il "paese romagnolo della musica"

Solarolo punta a diventare il "paese romagnolo della musica"

SOLAROLO - «E' una manifestazione che fa crescere Solarolo, il mio obiettivo è che la musica accompagni Solarolo tutto l'anno. Il successo della manifestazione dello scorso anno è stato inattaccabile, grandissima festa ben riuscita anche grazie ai tantissimi volontari, grandissima risonanza mediatica». Lo ha dichiarato ieri mattina l'assessore alla Cultura del "paese romagnolo della musica", Tamara Fagnocchi, che ha presenziato, con il vicesindaco Nicola Cattani e il presidente di Solarolo Eventi Enzo Pichetti, alla conferenza stampa, presieduta dal conduttore televisivo Daniele Perini, nella quale è stata presentata l'edizione 2011 del Solarolo Festival, che si svolgerà dal 22 al 27 agosto.

 

Sono stati oltre 16 milioni i telespettatori - anche sintonizzati con le stazioni televisive all'estero - che hanno seguito l'edizione 2010 del Solarolo Festival. La grande novità del Solarolo Festival 2011 è la categoria giovani aperta ai piccoli cantanti che dai 6 ai 15 anni di età.

 

«Il nostro concorso è un concorso pulito e autonomo dalle forze politiche e la cui giuria non corrisponde, appunto, a criteri o a pressioni politiche», ha dichiarato il direttore artistico, Jonathan Paladini, fra i registi del "Grande Fratello". «Un'altra novità del festival sarà la scenografia, e la band di nove elementi. Andranno in semifinale 20 artisti e 10 più piccoli. In finale andranno 8 grandi e 6 bambini. Quest'anno vi sarà solo un vincitore "assoluto". Faremo per tutto l'anno, e in ogni parte d'Italia, casting per il nostro concorso».

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Sono qui a certificare quella che è la credibilità del Solarolo Festival », ha affermato il presidente di giuria, Tony Vandoni, direttore artistico di Radio Italia Solo Musica Italiana e di VideoItalia. «Anche gli ospiti di cui Jonathan e io ci stiamo occupando saranno di straordinario prestigio. Mara Maionchi ha voluto essere presente a Solarolo, perché anche a lei è giunta l'eco positiva della qualità della manifestazione. E Mara Maionchi, che ringraziamo, partecipa solo a iniziative di particolare spessore artistico». Fra gli ospiti della manifestazione, è prevista anche la partecipazione di una delle rivelazioni del programma di Canale 5 Io Canto.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -