Sono vivi i due italiani dati per dispersi sul Monte Bianco

Sono vivi i due italiani dati per dispersi sul Monte Bianco

Sono vivi i due italiani dati per dispersi sul Monte Bianco

Erano stati dati per dispersi, invece sono vivi i due alpinisti italiani coinvolti nella valanga domenica, sul Mont Blanc du Tacul, ad un'altitudine di 3.600 metri, in territorio francese. I due alpinisti sono stati rintracciati nelle loro abitazioni. Ma restano ancora disperse 8 persone: cinque austriaci e tre svizzeri, che il ministro degli interni francese, Michelle Alliot-Marie e Adriano Favre, direttore del Soccorso Alpino Valdostano, hanno dato ormai per spacciati. Tra gli 8 tratti in salvo, quattro francesi e quattro italiani.

 

Due italiani, tra i quali una donna, sono feriti in maniera lieve. I soccorsi sono stati sospesi per il rischio di valanghe, nonostante l'apparecchio Arva per la ricerca abbia segnalato la presenza di persone sotto la neve.

 

La valanga pare sia stata causata dal crollo di una placca di neve, lunga alcune centinaia di metri e spessa fino ad un paio di metri. Gli alpinisti sarebbero stati trascinati dalla valanga per circa 1000 metri. I quattro italiani sono stati dimessi dall'ospedale di Chamonix nel pomeriggio di domenica

 

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -