Spaccio di hashish: forlivese condannato a sei anni

Spaccio di hashish: forlivese condannato a sei anni

FORLI’ – Sei anni con rito abbreviato e un rinvio a giudizio. E’ il bilancio dell’udienza preliminare che, martedì mattina, ha visto protagonisti due ragazzi accusati di spaccio di hashish. Per il primo, un forlivese di 28 anni, gli avvocati difensori Carlo Nannini e Francesca Massari hanno scelto il rito alternativo. E’ stato condannato per due episodi (in tutto più di un chilo di droga), mentre il secondo ha preferito la via del dibattimento.

La vicenda in cui sono stati coinvolti, in un fascicolo in cui sono iscritte anche altre persone, con ipotesi di reato che arrivano al furto e all’estorsione, risale al marzo del 2006 e a periodi precedenti. Il secondo giovane, che dovrà affrontare un processo pubblico, concorre in uno solo dei casi per cui è stato condannato in primo grado l’amico.

Per quest’ultimo erano tre i capi d’imputazione, ma per uno degli episodi di cui era accusato è stato assolto.I due casi per cui, invece, è stato ritenuto colpevole dal giudice Rita Chierici (pm Filippo Santangelo) riguardavano la detenzione di un etto e di un chilo di hashish a fini di spaccio.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -