Sport: due riminesi agli Italiani duathlon

Sport: due riminesi agli Italiani duathlon

RIMINI - La disciplina del duathlon è affascinante, spettacolare e faticosa. Gli atleti che la praticano si impegnano in allenamenti importanti, ogni giorno, per poter essere all'altezza della situazione. Ma oltre al mondo dei cosiddetti "elite" c'è un altro settore, quello degli amatori ("age group") che si impegna allo stesso modo e che va altrettanto alla grande.

 

Per omaggiare questo gruppo di atleti che costituisce parte importante della società sportiva Triathlon Duathlon SGR Rimini, vogliamo raccontare l'esperienza di due riminesi ai Campionati Italiani di Duathlon individuali di Verona appena trascorsi (22 luglio).

 

Infatti oltre alle bellissime medaglie "elite" di Alessio Picco (secondo), Alessandro Alessandri (terzo) e Maria Alfonsa Sella (seconda), il TD ha incamerato altri due importanti successi nel settore amatoriale degli age group. Tutto questo grazie al giovane Francesco Vittori, 26 anni, che ha sbaragliato gli avversari nella categoria S2 (25-29 anni) e alla "roccia" Onorio Pompizii, classe 1957, giunto terzo nella categoria M3 (50-54).

 

Per i due atleti la soddisfazione è stata grandissima e salire sul podio nazionale dopo tanti allenamenti ha portato loro una grande gioia.

 

Francesco Vittori, che nasce come podista, ha iniziato a dedicarsi alle multidiscipline lo scorso anno, concludendo alcune competizioni di triathlon, ma è quest'anno, per la prima volta, che ha iniziato ad affrontare le gare di duathlon e i risultati sono immediatamente arrivati.

 

"Sono molto contento della mia gara - racconta Vittori - infatti ho aggredito le frazioni di corsa (che è la mia specialità) come speravo e sono riuscito a controllare abbastanza nella parte ciclistica, che comunque era molto tecnica e difficile per via di un'importante salita di 4 km da ripetersi 2 volte. Devo anche migliorare nel cambio, situazione in cui mi sento ancora un po' Fantozzi... La cosa più bella comunque è stata la festa finale, gli abbracci, le foto e poi la premiazione sul podio con la medaglia e la maglia tricolore: indossarla è stata una grande emozione!".

 

Un vero e proprio successo dunque per il giovane riminese che è stato festeggiato anche al ritorno a Rimini, tanto che gli amici del podismo hanno affisso uno striscione allo stadio con il messaggio "Gatto (questo è il soprannome di Vittori) Campione italiano!".

 

Rivedremo il neocampione ai prossimi Mondiali di Rimini anche se per un problema fisico, dice, non potrà allenarsi al meglio nella parte ciclistica: "però voglio esserci e dare il massimo!".

 

 

L'altro riminese "medagliato", Onorio Pompizii, è sicuramente più avvezzo ai successi nel campo delle multidiscipline ma anche per lui la soddisfazione è grande e, dopo tanto allenamento, vedersi appendere al collo una medaglia offre sempre una gioia e un'emozione che non si dimenticano.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -