Strage di Barletta, la rabbia della folla: "Dimettetevi"

Strage di Barletta, la rabbia della folla: "Dimettetevi"

BARLETTA - Si sono svolti giovedì i funerali delle cinque vittime della strage di Barletta. Al termine delle esequie, celebrate dall'arcivescovo Giovanni Batista Pichierri, una folla di persone si è radunata sotto il municipio, rivolgendosi agli amministratori della cittadina pugliese, invocando le loro dimissioni. La folla ha anche esposto uno striscione con su scritto "I vostri profitti non valgono cinque vite! Dimissioni".

 

Ai funerali erano presenti i segretari generali di Cgil Susanna Camusso, Cisl Raffaele Bonanni, di Ugl Giovanni Centrella, il ministro Mara Carfagna e il governatore Nichi Vendola. Tantissime le corone di fiori, tra cui quella del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano. "Nel Meridione certe volte si lavora in condizioni bestiali", ha sottolineato il capo dello Stato. Il Papa ha rivolto alle famiglie delle vittime la propria "affettuosa parola di solidarietà".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -