Strage di Erba, ergastolo confermato in Appello ai coniugi Romano

Strage di Erba, ergastolo confermato in Appello ai coniugi Romano

Strage di Erba, ergastolo confermato in Appello ai coniugi Romano

MILANO - I giudici della Corte d'Assise d'Appello di Milano hanno confermato martedì pomeriggio la condanna all'ergastolo per Olindo Romano e Rosa Bazzi nel processo di secondo grado per la strage di Erba, in cui nel 2006 furono uccise quattro persone, fra cui un bimbo di due anni. La sentenza è stata letta dopo cinque ore di Camera di consiglio. I familiari delle vittime si sono subito abbracciati e la tensione sui loro volti si è sciolta in un accenno di sorriso.

 

I coniugi Romano si sono abbracciati, dopo aver ascoltato in piedi, quasi impietriti, la sentenza. Quindi Rosa Bazzi è scoppiata in lacrime. ''Giustizia è fatta. Sono contentissimo'', ha commentato Mario Frigerio, unico sopravvissuto alla strage. Rivolto agli imputati ha esclamato ''non hanno mai avuto nessun rispetto per le vittime''. Per Frigerio l'ergastolo era "l'unica sentenza possibile", aveva detto prima della sentenza.

 

"Me le auguro soprattutto per le vittime e per la sofferenza di noi familiari. La difesa ha trasformato questo processo in un circo".Nella strage, la sera dell'11 dicembre 2006, morirono (colpiti da coltellate e sprangate) la 30enne Raffaella Castagna, suo figlio Youssef, di due anni, la madre Paola Galli, di 57, e una vicina di casa, Valeria Cherubini. La conferma della pena inflitta in primo grado era stata richiesta dal sostituto procuratore generale di Milano, Nunzia Gatto.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -