Strage di Erba, ''minacce a Raffaella da compagni di carcere Azouz''

Strage di Erba, ''minacce a Raffaella da compagni di carcere Azouz''

COMO – Nuova puntata del processo per la strage di Erba, che si è svolta nell'aula al piano terra del Tribunale di Como. La difesa dei coniugi Olindo Romano e Rosa Bazzi, accusati della strage di Erba avvenuta la sera dell’11 dicembre, ha puntato sull’ innocenza degli imputati attraverso la ricostruzione delle liti in carcere di Azouz Marzouk, il tunisino che nella strage ha perso la moglie Raffaella Castagna, il figlio Youssef e la suocera Paola Galli.


Liti banali che lo hanno portato a subire aggressioni reiterate da parte di detenuti italiani legati alla criminalità organizzata e lo ha costretto, dal racconto in Aula di due agenti della polizia penitenziaria, a cambiare più volte sezione all'interno del carcere del Bassone di Como. Liti che, secondo la difesa dei coniugi, avrebbero interessato anche la moglie di Azouz, minacciata in un'occasione.


Nel corso dell’udienza l'avvocato dei coniugi Romano, Enzo Pacia, ha chiesto la riammissione di 40 testimoni a favore degli imputati e la revoca totale della relativa ordinanza dibattimentale emessa dalla Corte d'Assise con l’obiettivo di dimostrare che ''i coniugi Romano non potevano essere sul luogo del delitto, entrare in lavanderia dove si sarebbero cambiati, uscire e non essere notati da nessuno''.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


Il presidente della Corte Alessandro Bianchi ha confermato l'ordinanza, riservandosi di rivederla nel corso del processo che riprenderà martedì con la testimonianza di tre carabinieri del Ris di Parma che hanno eseguito alcuni rilievi sul luogo del massacro.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -