Stress da rientro, ne soffre un italiano su dieci

Stress da rientro, ne soffre un italiano su dieci

Un'adeguata alimentazione e movimento possono esser di deciso aiuto per combattere lo "stress da rientro" di cui ne soffre un italiano su dieci. Gli esperti consigliano di evitare caffè, fritti, insaccati, cibi molto piccanti e latte poiché favoriscono il livello di "stress intestinale". Meglio affidarsi a verdura cotta, mele, carote, prugne e agrumi, ma anche a piccoli pasti composti da piatti semplici, poco elaborati e ben cotti. Per la frutta è consigliato consumarla lontano dai pasti.

 

''Lo scontento per le vacanze finite e la repentina ripresa di un'attivita' frenetica si riflettono sul piano somatico provocando spesso disturbi intestinali'', ha dichiarato Attilio Giacosa, direttore scientifico del dipartimento di Gastroenterologia del Gruppo Sanitario Policlinico di Monza. Per favorire il riequilibrio della flora batterica intestinale, è consigliato l'assunzione di fermenti lattici probiotici che limitano la produzione di gas intestinali e che ripristinano l'equilibrio e favoriscono l'assorbimento di acqua ed elettroliti.

 

Tra i consigli quello di tornare in città uno o due giorni prima di ricominciare le consuete attività lavorative o scolastiche poiché consente all'organismo di riabituarsi pian piano all'ambiente, all'alimentazione e alle normali occupazioni; e di fare ogni giorno un po' di attivita' fisica (anche una lunga e tranquilla passeggiata) per mantenersi attivi e non interrompere di colpo i benefici apportati dalle nuotate al mare o dalle passeggiate in montagna.

 

Evitando di immergersi subito nel lavoro o nello studio. Ma anche l'abbigliamento può recitare la sua parte: vestire casual dove consentito puo' aiutare a superare lo stress da rientro. Inoltre è consigliato frequentare persone che aiutino a sciogliere le tensioni e che non alimentino lo stress, almeno nelle ore libere.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -