Stretta su Romagna Acque: taglio del 10% e niente premio ai manager

Stretta su Romagna Acque: taglio del 10% e niente premio ai manager

Stretta su Romagna Acque: taglio del 10% e niente premio ai manager

FORLI' - Brusca frenata dell'assemblea dei soci di Romagna Acqua sui compensi degli amministratori. Gli enti pubblici hanno infatto deciso di ridurre di un ulteriore 10% le indennità di presidente, vice presidente e amministratore delegato della società, nonché di non adottare la quota di indennità variabile che tante polemiche aveva suscitato per l'ipotesi che potesse andare a incrementare lo stipendio percepito dai top manager della società idrica romagnola.  

 

Maurizio Castagnoli, vice presidente della Provincia di Forlì-Cesena, commenta così la scelta degli enti soci di Romagna Acque: "L'Assemblea dei Soci di Romagna Acque approvando all'unanimità la definizione dei compensi degli Amministratori della Società (riduzione del 10% della indennità fissa  e non determinazione della parte variabile) ha fornito un esempio di austerità e compostezza adeguato ai tempi difficili che il Paese e le famiglie stanno attraversando".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Tale decisione non pregiudica in alcun modo il giudizio molto positivo sul lavoro che il Consiglio di Amministrazione sta realizzando - afferma Castagnoli -; in particolare voglio dichiarare il sostegno, ma credo di interpretare anche il pensiero di molti Sindaci del nostro territorio provinciale, all'opera che la Presidente Arianna Bocchini sta svolgendo".

Commenti (4)

  • Avatar anonimo di gerry
    gerry

    sembra che qualcosa stia cambiando,ma non per merito di un politico piuttosto di un altro.Piuttosto segnaliamo un nuovo senso di resposponsabilità che non si era ancora visto dai nostri amminstratori,e quindi onre al merito e ancora una volta diamo un buo esempio al resto delle amminstrazioni nazionali

  • Avatar anonimo di Paolo1
    Paolo1

    a quanto è stato riportato sui giornali e su questa testata, gli amministratori avrebbero chiesto (e questo sarebbe pure agli atti) un aumento dei compensi. l'assemblea dei soci non solo non ha accettato la richiesta di Boccini &Co, ma ha addirittura ha ridotto del 10% gli stipendi dei sopracitati. Nessuna dignità semplicemente è stato imposto questo fosse stato per loro si sarebbero tenuti l'aumento.

  • Avatar anonimo di Albatros
    Albatros

    @Brenno Perchè non chiedi all'On Pini cosa ne pensa sull'ipotesi di riduzione del 10% dello stipendio dei parlamentari ? Comunque onore al Presidente Bocchini che con dignità compostezza e poco clamore indica un comportamento che, se fosse seguito da TUTTI darebbe lustro alla politica e alle istituzioni. IL PD ha bisogno di Donne brave (e belle ) come lei.

  • Avatar anonimo di Brenno
    Brenno

    Bene ha fatto la Lega , in particolar modo l'On. Pini e il segretario cittadino Vanetti, nel smuovere un po di casino e portare questa situazione agli occhi dell'opinione pubblica. E' grazie a loro che questi han fatto marcia indietro..

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -