Stroncato traffico di clandestini, arresti anche a Rimini

Stroncato traffico di clandestini, arresti anche a Rimini

Stroncato traffico di clandestini, arresti anche a Rimini

RIMINI - Ha interessato anche la provincia di Rimini un'operazione della Guardia di Finanza di Ancona che ha sgominato un'organizzazione specializzata nel traffico di clandestina iracheni di etnia curda verso il Nord Europa. Gli immigrati, attraverso la Turchia e la Grecia, arrivavano nei porti italiani dell'Adriatico. Il bilancio parla di ottanta indagati nel corso dell'operazione, trentasette invece gli arresti per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina.

 

Lungo il tragitto. Gli immigrati iracheni raggiungevano la Turchia via terra, per poi salire a bordo di tir per la volta della Grecia. Da qui, nascosti su autoarticolati con carichi di copertura, venivano imbarcati sui traghetti di linea che attraccano ad Ancona, Bari, Venezia e Brindisi. In altri casi, i migranti, con documenti falsi, viaggiavano a piccolissimi gruppi su auto o aerei di linea. 

 

Una volta sbarcati in Italia, i clandestini venivano ospitati da connazionali a Rimini, Bolzano, Roma e Bergamo in case private, ma anche in alberghi nella loro disponibilità o casolari diroccati, ma solo per il tempo strettamente necessario a instradarli nel Nord Europa. Qui i migranti si ricongiungevano con le famiglie o chiedevano asilo politico.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -