Strumenti medicinali non sterili, indagini in Emilia Romagna

Strumenti medicinali non sterili, indagini in Emilia Romagna

Strumenti medicinali non sterili, indagini in Emilia Romagna

BOLOGNA - Ha interessato anche le province di Bologna, Reggio e Forlì-Cesena un'operazione delle Fiamme Gialle di Belluno che ha coinvolto 16 ospedali nel Nord Est e ha portato alla denuncia per frode in pubbliche forniture di sette imprenditori titolari di ditte con sede a Bologna, Reggio, Padova, Fermo e Roma. Nella provincia di Forlì-Cesena non sono stati interessati nell'operazione né l'ospedale "Maurizio Bufalini"di Cesena nè il "Morgagni-Pierantoni" di Vecchiazzano.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'indagine è stata svolta su scala nazionale e ha riguardato la commercializzazione e l'uso nelle sale operatorie di contenitori per la sterilizzazione di strumenti chirurgici risultati privi della marcatura "Ce" e non rispondenti ai requisiti di sicurezza. Sono state effettuate in totale 21 perquisizioni, di cui 16 presso strutture ospedaliere e Aziende Sanitarie Locali, che hanno portato al sequestro di 234 contenitori non a norma.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -