Studenti a Forlì per creare una società cooperativa europea

Studenti a Forlì per creare una società cooperativa europea

FORLI' - Sedici studenti universitari di quattro Paesi della UE (Polonia, Gran Bretagna, Spagna e Italia) sono i protagonisti di "Bellacoopia Europe", progetto finanziato dal programma Gioventù in Azione dell'Unione Europea e sostenuto da Legacoop Forlì-Cesena per diffondere tra le giovani generazioni i principi dell'impresa cooperativa.

I sedici aspiranti cooperatori dovranno redigere un business plan articolato su di un'idea di Società Cooperativa Europea (SCE), sull'onda di quanto già ampiamente sperimentato nel concorso "Bellacoopia", che Legacoop porta avanti da sei anni nelle scuole superiori di Forlì-Cesena. «Il successo di questa iniziativa ci ha spinti a guardare oltre - spiega la direttrice di Legacoop, Monica Fantini - e a pensare all'Europa. In questa esperenza pilota sono coinvolte le energie e le competenze che esistono all'interno dell'associazione con il coordinamento del nostro ufficio Comunicazione: non è un caso che i promotori dell'iniziativa siano giovani cooperatori con età media di 27 anni».

Bellacoopia Europe si svolge da maggio a novembre 2009 e coinvolge universitari tra i 20 ed i 26 anni. In Italia i partecipanti sono supportati da Legacoop, Uniser e Sapim, mentre gli studenti stranieri hanno l'appoggio rispettivamente di Konfcoop, associazione di imprese cooperative dei Paesi Baschi (Spagna), The Cooperative College di Manchester (Gran Bretagna) e l'Università pubblica di Warmia and Mazury di Olsztyn (Polonia).

Questa settimana i partecipanti sono a Forlì per incontrarsi e generare l'idea d'impresa. Sono previsti incontri formativi sulla governance cooperativa, sullo statuto della società cooperativa europea e sul business planning. La seconda fase si sviluppa nei tre mesi a seguire, nei quali i partecipanti lavoreranno al business plan della SCE nei rispettivi Paesi. Verranno, quindi, prodotti quattro business plan, uno per ogni gruppo. Ogni partecipante sarà responsabile di una parte del progetto imprenditoriale per il proprio paese e si confronterà con il responsabile corrispettivo nei paesi partner tramite un sistema di videoconferenze. Infine verrà organizzato un secondo incontro di tutti i partecipanti, ancora una volta a Forlì nel mese di ottobre. In questa sede verranno messi a sistema i business plan prodotti nei rispettivi paesi per averne un unico della SCE. I risultati saranno presentati in due eventi pubblici, uno alla fiera Ecomondo di Rimini, all'interno delle premiazioni della rete regionale di Bellacoopia, e uno a Forlì, in occasione di una giornata dedicata alla responsabilità sociale d'impresa.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -