Studenti forlivesi alla Conferenza Mondiale sul Futuro della Scienza grazie al Rotary

Studenti forlivesi alla Conferenza Mondiale sul Futuro della Scienza grazie al Rotary

Studenti forlivesi alla Conferenza Mondiale sul Futuro della Scienza grazie al Rotary

Dodici ragazzi dei Licei Classico e Scientifico di Forlì hanno avuto l'opportunità, grazie al Rotary Club Forlì, di assistere "in diretta" ai lavori della V Conferenza Mondiale sul Futuro della Scienza, svoltasi a Venezia presso la Fondazione Giorgio Cini dal 20 al 22 settembre scorso.

A questi studenti sarà dedicata una serata speciale, organizzata dal Rotary Club Forlì, martedì 27 ottobre, alle ore 20,30, al Grand Hotel di Castrocaro Terme, durante la quale avranno l'occasione di parlare ai convenuti sull'interessante esperienza compiuta e sui risvolti formativi che ne possono derivare.

 

All'incontro, presieduto da Roberto Ravaioli, Presidente del Rotary Club Forlì, sono stati invitate personalità rappresentative del mondo della scuola e della cultura - il Dirigente dell'Ufficio Scolastico Provinciale, l'Assessore alla Cultura del Comune di Forlì, l'Assessore all'Istruzione della Provincia di Forlì-Cesena, oltre al Sindaco di Castrocaro che porterà il saluto della città ospitante, alle autorità rotariane e ai presidenti di altri Club service. Alla loro presenza avverrà la consegna ai giovani degli attestati di merito, quello rilasciato dalla segreteria del Convegno e quello del Rotary. Completerà la manifestazione, il conferimento di una targa ai due Licei forlivesi.

 

Un momento particolarmente significativo per questi ragazzi che hanno vissuto in prima persona un avvenimento internazionale di primo piano che li ha posti a contatto con i più illustri nomi nel campo della ricerca e della sperimentazione scientifica, fra questi Umberto Veronesi. Il tema scelto per il convegno 2009 era "The DNA Revolution", sulle prospettive aperte dalla scoperta del DNA e sull'influenza della genetica nella nostra vita.

 

Sponsorizzati e finanziati dal Rotary, hanno partecipato, dalla Romagna, 54 studenti che da Lugo, Faenza, Ravenna e Forlì hanno potuto avvicinare esperti e scienziati di fama mondiale; 14 i forlivesi (4 dal Liceo Classico, 8 dal Liceo Scientifico e 2 giovani del Rotaract di Forlì), accompagnati dagli insegnanti Marina Pascucci e Claudio Casali. Saranno proprio questi ragazzi a relazionare nelle scuole riguardo ai contenuti appresi, impegnandosi a trasmettere ai coetanei conoscenze ed anche emozioni.

 

"Il Rotary Club Forlì - dichiara il Presidente Roberto Ravaioli,- quest'anno per la prima volta ha preso parte al "Progetto Venezia", questo è il nome dell'iniziativa rotariana, decidendo di rivolgere l'attenzione proprio verso coloro che stanno affrontando scelte decisive per il futuro; il Rotary ha così voluto sostenere i giovani, offrendo un'esperienza di elevato spessore come significativa occasione di crescita. Investendo sul futuro, siamo convinti di contribuire in modo significativo allo sviluppo della società civile".

 

Il "Progetto Venezia" è nato per iniziativa del Rotary Club Faenza, nel 2006, per offrire ad alcuni giovani meritevoli una opportunità formativa di indiscusso valore. Dopo 4 anni il bilancio è nettamente positivo: fra insegnanti e studenti sono 130 le persone che grazie ad alcuni Club del Rotary della Romagna hanno partecipato all'evento scientifico veneziano.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -