Superenalotto: sale la febbre. E l'Antitrust indaga sulla Sisal

Superenalotto: sale la febbre. E l'Antitrust indaga sulla Sisal

Superenalotto: sale la febbre. E l'Antitrust indaga sulla Sisal

Mentre la febbre da Superenalotto sale sempre di più, con la nuova estrazione di martedì che mette in palio, a chi azzeccherà il tanto agognato 6, la cifra da capogiro di 107milioni di euro, l'Antitrust ha aperto un'istruttoria proprio sulla Sisal, società che gestisce il concorso. La verifica concerne un eventuale abuso della propria posizione dominante detenuta nel mercato dell'accesso alla rete telematica per la raccolta on line dei giochi numerici a totalizzatore nazionale.

 

Non solo Superenalotto, ma anche Superstar. Il rischio, secondo l'Autorità, è che Sisal possa " apportare un irrimediabile pregiudizio alle condizioni di offerta dei soggetti, già autorizzati alla raccolta on line di giochi pubblici, eventualmente interessati alla raccolta a distanza dei giochi numerici a totalizzatore nazionale", si legge in una nota.

 

Secondo l'Antitrust, "Sisal, impedendo l'accesso di altri soggetti alla propria rete telematica e avviando contemporaneamente l'attività di raccolta a distanza del Superenalotto, potrebbe cercare di acquisire un vantaggio competitivo rispetto ai potenziali concorrenti, determinando una barriera all'accesso al mercato: facendo leva sulla posizione detenuta sull'accesso alla rete telematica, in particolare sulla capacità attrattiva del Superenalotto, Sisal potrebbe inoltre estendere la propria posizione dominante nel più ampio mercato a valle della raccolta on line di giochi e scommesse".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -