'Sushi bar' milanese adibito a mattatoio: anatre decapitate vive

'Sushi bar' milanese adibito a mattatoio: anatre decapitate vive

Teste mozzate, sangue ovunque, zampe legate con il nastro adesivo. Non è la scena di un film horror, ma quella che gli agenti della polizia hanno trovato nella cucina di un sushi bar gestito da cinesi a Milano, in zona Ticinese. Anatre ed altri animali venivano infatti decapitati vivi sul bancone della cucina, con un colpo secco di mannaia ben assestato.

 

Gli agenti sono entrati nel locale che è stato sequestrato per "inquinamento ambientale". I cinesi gestori del sushi bar avevano, prima che entrasse la Polizia, appena decapitato 5 anatre mentre una in fin di vita è morta poco dopo l'arrivo degli agenti, chiamati da una passante che aveva visto sul retro del locale sacchi dell'immondizia dai quali provenivano dei lamenti di animali.

 

La signora, che inizialmente pensava si trattasse di cagnolini, ha così telefonato al 113. Gli agenti si sono precipitati sul posto e hanno rinvenuto il 'mattatoio': inutile il tentativo dei cinesi di nascondere i sacchi neri. Controllato anche il freezer, dove erano surgelati diversi tipi di animali 'macellati' in precedenza.

 

Cinque persone, i 'macellai', sono stati denunciati per maltrattamenti di animali mentre il titolare è stato multato di mille euro per macellazione abusiva.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -