Svelati i segreti sulla morte di Tutankhamon: non fu assassinato

Svelati i segreti sulla morte di Tutankhamon: non fu assassinato

Svelati i segreti sulla morte di Tutankhamon: non fu assassinato

Ecco come morì Tutankhamon. Nell'anniversario dell'apertura dei sigilli della tomba, nel lontano 1923, gli studiosi hanno stabilito che ad uccidere il faraone furono le complicazioni dovute ad un attacco di malaria cerebrale ed alla rottura di una gamba. Dopo due anni di studi i risultati sono stati pubblicati sulla rivista dei medici Usa 'Jama': oltre ad avere una serie di problemi genetici sin dalla giovanissima età, labbro leporino e  piede equino, il re, che divenne faraone a soli 10 anni, era affetto dal morbo di Kohler, che crea problemi di circolazione.

 

Fu l'archeologo inglese Howard Carter a ritrovare il sarcofago con la mummia, il 16 febbraio 1923. Dagli esami si è cercato di risalire all'albero genealogico del faraone: con grande probabilità il padre sarebbe il grande faraone Akhenaten, sulla madre ancora incertezze. Probabilmente una delle sorelle di Akhenaten. Sulla morte di Tutankhamen pendeva l'ipotesi dell'omicidio, per il foro ritrovato nella scatola cranica. Ma gli studi hanno dimostrato la reale causa del decesso.

 

 

 

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -