"Tangente per 100mila euro": nei guai responsabile sanità del Pdl

"Tangente per 100mila euro": nei guai responsabile sanità del Pdl

"Tangente per 100mila euro": nei guai responsabile sanità del Pdl

Ancora una tegola giudiziaria sulla campagna elettorale. Una tegola che colpisce ancora una volta il Pdl, il responsabile sanità del partito berlusconiano, accusato di aver ricevuto una tangente da 100mila euro nel 2005 in cambio del presunto impegno nel far registrare  il nuovo farmaco anti-infertilità Meropur al prezzo maggiore (3 euro in più a fiala). Il senatore del Pdl finito nel mirino della procura di Milano è Cesare Cursi, coinvolto nell'indagine assieme alla multinazionale farmaceutica Ferring.

 

L'azienda avrebbe anche costituito fondi neri per 2,7 milioni di euro serviti per corrompere medici e far sì che sempre più endrocrinologi prescrivessero ai pazienti l'ormone della crescita commercializzato Zomacton dalla ditta.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -