Tangenti, arrestato vice presidente del consiglio regionale lombardo

Tangenti, arrestato vice presidente del consiglio regionale lombardo

Tangenti, arrestato vice presidente del consiglio regionale lombardo

Ancora una bufera sul mondo politico e ancora una volta ad esserne toccata è la Regione Lombardia. Il vice presidente del consiglio regionale, Franco Nicoli Cristiani, esponente del Pdl, è stato arrestato per una vicenda legata ad una presunta tangente di 100mila euro. L'operazione è stata attuata dai carabinieri nelle prime ore di mercoledì mattina a Brescia, dove il politico vive.

 

Pare che i carabinieri abbiano trovato all'interno dell'abitazione dell'esponente pidiellino somme in contanti per 100mila euro, suddivise in banconote da 500 euro l'una. La cifra sarebbe stata ottenuta nei mesi scorsi da Pierluca Locatelli, imprenditore attivo nello smaltimento dei rifiuti.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le accuse sono di traffico organizzato di rifiuti illeciti e corruzione. Nell'ambito dell'inchiesta sono state sequestrate la cava di Cappella Cantone (Cremona) destinata a una discarica di amianto, un impianto per il trattamento di rifiuti a Calcinate (Bergamo) e due cantieri della Brebemi a Cassano d'Adda (Milano) e Fara Olivana Con Sola (Bergamo).

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -