Taranto, ingerisce metadone: bimbo in prognosi riservata

Taranto, ingerisce metadone: bimbo in prognosi riservata

TARANTO - Ha ingerito il contenuto di un flacone di metadone trovato per caso in un armadietto. E' quanto accaduto lunedì sera ad un bambino di cinque anni a Manduria, in provincia di Taranto. Portato dai genitori al locale ospedale "Marianna Giannuzzi", i medici sono riusciti a strapparlo alla morte rianimandolo e somministrandogli i medicinali del caso. Ora il piccolo si trova ricoverato nell'ospedale di Brindisi ed è in prognosi riservata, ma secondo i medici non corre pericolo di vita.

 

A raccontare quanto accaduto alle forze dell'ordine sono stati gli stessi genitori. Il piccolo stava giocando quando ha aperto un mobiletto ed aveva trovato un vecchio flacone di metadone da 25 millilitri, ingerendone gran parte. Nel frattempo la madre si stava occupando del fratellino di pochi mesi.

 

I genitori hanno consegnato spontaneamente agli agenti il flacone di metadone: per stessa ammissione della coppia, la sostanza si trovava lì da almeno due anni periodo in cui la mamma del piccolo, ex tossicodipendente, ne faceva uso per disintossicarsi.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -