Tassa sui rifiuti, Romagna virtuosa: è in basso nella classifica italiana

I rifiuti piu' cari? In Emilia-Romagna li pagano i contribuenti ferraresi. E' la citta' della pianura in riva al Po a fare segnare il conto Tari piu' salato in base alla classifica 2015 pubblicata oggi dal 'Sole 24 ore'

I rifiuti piu' cari? In Emilia-Romagna li pagano i contribuenti ferraresi. E' la citta' della pianura in riva al Po a fare segnare il conto Tari piu' salato in base alla classifica 2015 pubblicata oggi dal 'Sole 24 ore': 324 euro per una famiglia-tipo di tre persone in un appartamento di 100 metri quadrati. Va detto comunque che Ferrara e' 'solo' 33esima nella classifica nazionale delle citta' piu' esose (lontanissima la vetta di Cagliari con 497 euro nel 2015, ma anche Napoli con 448 e Roma con 396, rispettivamente al quinto e nono posto) e il tributo e' aumentato di sette euro per la famiglia-tipo rispetto all'anno precedente: un ritocco del 2,2% che diventa del 5,1% se rapportato a quanto si pagava per lo smaltimento dei rifiuti nel 2010.

La citta' emiliano-romagnola piu' vicina ai livelli di Ferrara e' Reggio Emilia (45esima con 289 euro, +4,3% in 12 mesi e +25,7% dal 2010) che precede Modena e Bologna (entrambe a 285 euro). Nel capoluogo regionale la Tari e' aumentata di otto euro rispetto al 2014 e del 14,9% rispetto al 2010. Piu' lieve il ritocco a Modena, sei euro, dove pero' il tributo e' cresciuto del 18,3% negli ultimi cinque anni. Attorno alla meta' della classifica sbucano Rimini (277 euro, +21 euro rispetto al 2014) e Forli' (273 euro, in calo rispetto allo scorso anno ma +32,5 rispetto al 2010). Ancora piu' indietro Parma (266 euro), Cesena e Piacenza (appaiate con 254 euro). La citta' dal pattume piu' economico dell'Emilia-Romagna, al 74esimo posto in Italia, e' Ravenna con 237 euro, calo di tre euro rispetto all'anno scorso ma aumento del 13,9% in un quinquennio (Agenzia Dire)

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -