Tassista aggredito, i medici: ''E' in coma profondo''

Tassista aggredito, i medici: ''E' in coma profondo''

Tassista aggredito, i medici: ''E' in coma profondo''

MILANO - E' in coma profondo Luca Massari, il tassista di 45 anni ricoverato all'ospedale Fatebenefratelli di Milano dopo esser stato aggredito il 10 ottobre scorso per aver travolto ed ucciso un cane di razza cocker in largo Caccia Dominioni, nella zona di via Ripamonti. E' quanto emerge dalle ultime analisi mediche condotte dall' Ospedale Fatebenefratelli, dove il paziente si trova ricoverato. Permane, inoltre, "una modesta attività respiratoria spontanea, peraltro insufficiente".

 

"Elettroencefalogramma e Tac cerebrale confermano l'evoluzione negativa e la verosimile irreversibilità delle lesioni cerebrali", spiega il bollettino medico firmato da Callisto Bravi, direttore sanitario dell'azienda ospedaliera. I medici sono arrivati a queste conclusioni dopo ripetute indagini radiologiche ed elettrofisiologiche cerebrali. Per il pestaggio sono finiti in manette con l'accusa di tentato omicidio Piero e Stefania Citterio e Morris Ciavarella.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -