Tassisti in rivolta, fermo in tutta Italia il 23 gennaio

I tassisti si mettono contro il governo Monti per manifestare contro l'intento di liberalizzare anche questo settore della vita pubblica

I tassisti si mettono contro il governo Monti per manifestare contro l'intento di liberalizzare anche questo settore della vita pubblica. Il fermo nazionale delle auto bianche è stato proclamato per il 23 gennaio prossimo. I tassisti riuniti a Bologna hanno deciso di attuare “azioni di lotta da intraprendere a fronte della mancata convocazione del Governo, nei prossimi giorni, per contrastare i provvedimenti annunciati in tema di liberalizzazione del settore”.

I tassisti hanno anche deciso che “una delegazione consegnerà all'Autorità Antitrust un documento dove saranno evidenziati gli errori e le negatività contenute nella recente segnalazione”.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -