Termini Imerese, Marchionne scrive a Scajola: ''Pronti a collaborare''

Termini Imerese, Marchionne scrive a Scajola: ''Pronti a collaborare''

Termini Imerese, Marchionne scrive a Scajola: ''Pronti a collaborare''

ROMA - La Fiat si dice pronta a collaborare per favorire la creazione di un "progetto alternativo" per lo stabilimento di Termini Imerese che sia "serio e credibile e che dia prospettive occupazionali durature a tutti i nostri lavoratori". E' quanto evidenzia in una lettera inviata al ministro dello Sviluppo Economico, Claudio Scajola, l'ad del Lingotto Sergio Marchionne, in cui conferma la piena disponibilità del gruppo torinese a collaborare con il governo.

 

L'obiettivo è quello di individuare un futuro industriale per lo stabilimento di Termini, quando cesserà la produzione di automobili alla fine del 2011, anche nell'ipotesi di una riconversione nel settore dell'automotive. "Vorrei innanzitutto esprimerle l'apprezzamento mio personale e quello di tutta la Fiat - scrive Marchionne a Scajola - per lo spirito di collaborazione con cui si sta affrontando il futuro dei lavoratori di Termini Imerese. Credo che il ruolo del Gruppo di lavoro creato dal ministero sia di importanza fondamentale per individuare la migliore soluzione possibile quando cesserà la produzione di automobili a fine 2011. Desidero ribadire con forza che l'obiettivo al quale lavoriamo ci vede uniti in uno sforzo comune: favorire la creazione di un progetto alternativo che sia serio e credibile e che dia prospettive occupazionali durature a tutti i nostri lavoratori".

 

A questo scopo, prosegue Marchionne, "la Fiat intende assumere pienamente la propria parte di responsabilità". "Abbiamo annunciato la decisione su Termini - ricorda - con trenta mesi di anticipo proprio per lasciare un ampio margine di tempo al necessario processo di riconversione. Le confermo la nostra totale disponibilità a collaborare come già sta avvenendo nel gruppo di lavoro in corso al ministero per valutare, nel rispetto dei reciproci ruoli, il tipo di supporto che il gruppo Fiat può dare in relazione alle diverse iniziative che verranno presentate al tavolo".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -