Terra del Sole, il Pd al Comune: "Così si rende la vita più pericolosa ai cittadini"

Terra del Sole, il Pd al Comune: "Così si rende la vita più pericolosa ai cittadini"

CASTROCARO - "Nei giorni scorsi, a Terra del Sole, è stato istituito il senso unico di marcia in via Piave, nonostante i residenti avessero chiesto, con 50 firme inviate al sindaco Francesca Metri, di soprassedere a questo provvedimento. In questo modo si rende la vita più difficile e pericolosa ai cittadini". E' la tesi di Luigi Pieraccini, segretario comunale del Partito Democratico a Castrocaro e Terra del Sole.


"Ora, non solo non si è bloccato il provvedimento - lamenta il democraatico - ma l'assessore alla sicurezza avvocato Mauro Cacciaguerra, in una lettera inviata quale risposta ai residenti che chiedevano la revisione del provvedimento sostiene che "al momento" non è intenzione dell'amministrazione comunale modificare il senso unico di via Piave in quanto fa parte del piano della viabilità che riguarda anche le zone limitrofe. Forse l'assessore non si rende conto di quale sia la viabilità locale e comunque, qualora una decisione si riveli sbagliata bisogna cambiarla".

 

"Obbligare i residenti a percorrere via Ladino e via Gaudenzi per accedere a via Piave - dice Pieraccini -, significa appesantire inutilmente la viabilità di via Ladino, strada stretta in cui possono incrociarsi al massimo due auto, inoltre è priva di illuminazione e percorrerla di notte in bicicletta diventa pericolosissimo, è quindi  impensabile che non sia stato preso in considerazione almeno questo elemento".


"La popolazione residente in via Piave e via Gaudenzi supera di poco le 60 unità - fa notare il segretario Pd - ed è l'unica che usufruiva del percorso che in uscita dal paese,  passando sotto il castello del Capitano della Piazza, tramite via Nazionale vecchia accedeva a  via Piave". Ù

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


"Accedere a via Piave solo dal lato di via Ladino-via Gaudenzi - ricorda Pieraccini - ci sembra eccessivamente penalizzante. Ricordiamo che fino ad alcuni mesi fa si poteva accedere da entrambi i lati di via Nazionale Vecchia e da via Ladino-via Gaudenzi, ora si accede solo dal lato di via Ladino-via Gaudenzi".

"Non crediamo fosse un problema di traffico e di sicurezza in quanto via Piave era ed è percorsa solo dai residenti e raramente vi accedono altri mezzi che non siamo le biciclette dei cicloturisti - conclude Pieraccini - non si capisce quindi quale sia  il motivo per cui debbano essere penalizzati ed esposti ad inutili rischi questi residenti. Ripeto, se la scelta è sbagliata bisogna riconoscere l'errore e ritornare sui propri passi. Errare è umano, perserverare è diabolico". 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -