Terremoto in Giappone, Zaccheroni rientra in Italia

Terremoto in Giappone, Zaccheroni rientra in Italia

Lo tsunami che ha svolto il Giappone

CESENATICO - Il ct della nazionale Giapponese, Alberto Zaccheroni, è partito alla volta dell'Italia insieme ai suoi quattro collaboratori, per rassicurare i familiari dopo il terremoto di magnitudo 8.9 della scala Richter che ha devastato il paese. In una nota diffusa dalla Federcalcio giapponese, l'allenatore di Cesenatico ha espresso le condoglianze per le vittime del sisma. "Le nostre famiglie in Italia sono preoccupate per la nostra sicurezza dopo i danni causati dal sisma", ha aggiunto.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Zaccheroni ha spiegato che con il permesso della federazione lui e il suo staff tecnico ha deciso di tornare in Italia per rassicurare i familiari. Subito dopo il terremoto Zaccheroni era riuscito ad avvertire la famiglia a Cesenatico solo tramite Skype. A Tokyo si sono sentite due scosse fortissime, nel grattacielo dove alloggia, ha testimoniato il mister, "sembrava di stare in una casa di gomma".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -