TERRORISMO - Omicidio Biagi, Pg cassazione: confermare 2 ergastoli ma annullarlo alla Blefari

TERRORISMO - Omicidio Biagi, Pg cassazione: confermare 2 ergastoli ma annullarlo alla Blefari

BOLOGNA - Per l'omicidio di Marco Biagi devono essere confermati gli ergastoli nei confronti di Marco Mezzasalma e di Roberto Morandi. Deve invece essere annullato il carcere a vita inflitto a Diana Blefari Melazzi per un nuovo processo e non va accordato lo sconto di pena a Simone Boccaccini. Sono queste le richieste che il sostituto procuratore generale della Cassazione, Alfredo Montagna, ha avanzato ai giudici della quinta sezione penale chiamati oggi a decidere sulla vicenda processuale bolognese per l'omicidio del giuslavorista Marco Biagi, ucciso nel capoluogo emiliano la sera del 19 marzo 2002 dalle Br.


In particolare il pg Alfredo Montagna, nel chiedere la conferma dell'ergastolo per Roberto Morandi, ha evidenziato come "non ci deve essere distinzione sanzionatoria tra chi appartiene al primo livello delle Br e chi fa parte del secondo". Ruolo di primo piano nell'omicidio e' stato evidenziato dal pg anche per quel che riguarda Marco Mezzasalma che, con il ruolo esercitato, ha indubbiamente svolto "un'attivita' prodromica" nell'assassinio del giuslavorista. Giusto, dunque, secondo il Pg non concedergli nessuna attenuante.


A sorpresa il pg della Cassazione ha chiesto invece di annullare l'ergastolo per Diana Blefari Melazzi, la 'cassiera' dell'organizzazione. "Siamo in grado di dire che per la Blefari sia stata raggiunta la consapevolezza che abbia avuto un ruolo prodromico nell'omicidio?", ha chiesto il pg ai giudici della quinta sezione penale.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -