Terzigno, gli scontri continuano. Vertice con un Berlusconi "preoccupato"

Terzigno, gli scontri continuano. Vertice con un Berlusconi "preoccupato"

Terzigno, gli scontri continuano. Vertice con un Berlusconi "preoccupato"

E' atteso per oggi, venerdì, il vertice con il premier Berlusconi sugli scontri e la situazione dei rifiuti a Terzigno, ma soprattutto sul grado di tensione raggiunto nel paese campano a seguito delle proteste lanciate dai residenti contro l'apertura della discarica. A questo proposito il premier ha definito "preoccupante" la situazione in Campania, nonostante due anni fa avesse pomposamente definito risolto il problema dello smaltimento dell'immondizia a Napoli e dintorni.

 

Nel frattempo gli scontri tra la polizia e i manifestanti non accennano a diminuire. Anche perché i vertici della polizia non hanno esitato a parlare di ‘uso della forza' per spianare la strada ai compattatori che devono raggiungere la discarica.

 

Nel frattempo il ministro per la Salute Ferruccio Fazio ha assicurato che per i rischi della salute non ci sono pericoli sostanziali, perché i cattivi odori "non arrecano danni alla salute, come dimostrato da uno studio del ministero svolto durante la precedente emergenza rifiuti in Campania nel 2008-2009".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -