Terzigno, l'emergenza rifiuti preoccupa anche il Papa

Terzigno, l'emergenza rifiuti preoccupa anche il Papa

Terzigno, l'emergenza rifiuti preoccupa anche il Papa

NAPOLI - L'emergenza rifiuti a Terzigno, nel Napoletano, preoccupa anche il Papa, che ha invitato a trovare "con il concorso e la buona Volontà di tutti", "una giusta e condivisa soluzione al problema". Benedetto XVI ha inviato sabato al vescovo di Nola, monsignor Beniamino Depalma, un messaggio rivolto alle popolazioni di Boscoreale e Terzigno, nucleo in questi giorni di tensione e incidenti con lancia di bottiglie, pietre e molotov contro le forze dell'ordine.

 

"Il santo padre - si legge nel messaggio diffuso dalla diocesi di Nola - che segue con paterna attenzione le preoccupanti notizie provenienti dal territorio di Terzigno, la prega di farsi interprete della sua vicinanza spirituale nell'auspicio che, con il concorso e la buona volontà di tutti, sia trovata una giusta e condivisa soluzione al problema". E la nuova crisi dei rifiuti è per la città "l'ennesima beffa", ha detto il cardinale di Napoli, Crescenzio Sepe.

 

Preoccupazione per la situazione in Campania è stata espressa dal commissario Ue all'Ambiente, Janez Potocnik. "La Commissione sta ancora valutando la documentazione che ci è stata trasmessa dalle autorità italiane all'inizio di ottobre, ma la situazione odierna ci fa pensare che le misure adottate dal 2007 in poi sono insufficienti". Secondo Bruxelles, "la situazione odierna non è cambiata rispetto a quando la Commissione decise di bloccare i finanziamenti europei".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -